Il Wallet? Ovvero il portafoglio per mettere i nostri bitcoin

Il wallet o portafoglio è dove possiamo mettere i nostri bitcoin.
Esistono fondamentalmente 3 tipi di wallet hardware, software e web.
Vediamo insieme le caratteristiche e magari qualche esempio:

Innanzi tutto cerchiamo di capire una cosa fondamentale: i portafogli sono semplicemente degli indirizzi univoci e possono spedire e controllare le transazioni della blockchain. Quindi non contengono i vostri bitcoin, non hanno quindi memoria alcuna. Naturalmente possono estrarre le vostre transazioni e mostrarvele come una specie di estratto conto.

Cosa rende vostro quel portafoglio? Una chiave privata un codice (estremamente complesso) che è quello che vi permette di fare le operazioni e quindi di spedire i bitcoin ad altri portafogli.
E qui nasce il problema della sicurezza.
Conservare la chiave privata, custodirla, o anche fare in modo che nessuno possa prenderla anche se gode di vostra fiducia è la differenza tra una soluzione è l’altra.

Le chiavi private non sarebbero facili da gestire per noi umani quindi spesso vengono associate a pin, password e così via per poi il software gestire la chiave privata che tiene per voi. Ecco abbiamo appena scoperto un problema di sicurezza. Ci fidiamo del software? E se la chiave privata è tenuta da altri?

Per capire la differenza tra questi tipi di portafogli, hardware, software e web,  facciamo un esempio: abitate in un bel condominio dove c’è il portinaio. I casi possono essere due se vi fidate del portinaio potreste dare la chiave del vostro appartamento a lui. È comodissimo quando vi vede vi riconosce e vi da’ la chiave di casa. Non avete più nessun problema di ricordarvi dove la mettete, di perderal o altro. Entrate salutate cortesemente e il portinaio vi da’ la chiave. Comodo no? Basta, ovviamente,  fidarsi abbastanza per pensare che quando uscite al lavoro il portinaio non salga da voi e cominci a frugare tra le vostre cose.

Bene torniamo al noccilo e parliamo dei porafoglio bitcoin hardware. Questi sono piccoli dispositivi che generano per voi una coppia di chiavi: una pubblica con cui potrete spedire dei bitcoin (firmando le transazioni) e controllare le transazioni e una privata che viene custodita dentro l’hardware. Chi conosce la chiave privata? Solo voi e il vostro wallet. Punto.

Nell’esempio di prima voi siete cordiali con il portinaio lo salutate ogni mattina e siete gentili con lui. Ma la vostra chiave di casa è vostra è basta e ve la portate sempre in giro.

Poi ci sono i portafogli basati sul web. In questo caso accedere ad un sito, inserite una password o un codice ed controllate il vostro portafoglio. Spesso si può fare anche già app sul telefono. Comodissimo no? Però la chiave privata l’avete data al gestore del servizio, ovvero il portinaio.

Magari non è in malafede per carità. Ma magari lo possono derivare come possono hackerare il sito che è di fatto l’app. Una volta che qualcuno ha in mano la chiave privata del portafoglio è sulla ottima strada per rubarvi tutti i bitcoin che avete.

Ecco quindi che un Wallet del tipo hardware rappresenta una soluzione più sicura. Ne esistono diversi tipi. Eccovi qualche esempio:

Bitcoin Wallet TREZOR

Bitcoin Wallet TREZOR

Bitcoin Wallet KeeyKey

Bitcoin Wallet KeeyKey

Bitcoin Wallet Ledger

Bitcoin Wallet Ledger

 

 

 

 

 

 

Le funzionalità (e il costo) sono un po’ diverse. Il Bitcoin Wallet Ledger è interessante per la sua economicità lo trovate anche da amazon. A presto faremo anche una recensione.

Le soluzioni hardware rappresentano una soluzione molto sicura. Ma anche un po’ scomoda. Per la semplicità ci sono soluzioni Web e App su smartphone e naturalmente soluzioni per pc (e mac) che possono anche avere funzionalità aggiuntive. Ma queste meritano un articolo a parte.

Per iniziare?

Vi consigliamo registrarvi su Blockchain.info. Funziona bene, ha una app che trovate sui vari store dei telefoni ha qualche grado di sicurezza in più che a noi non dispiace, per le prime operazioni può andare benissimo.

Poi con calma e quando avrete più dimestichezza con questo mondo potrete da soli trovare il vostro wallet.

Be the first to comment on "Il Wallet? Ovvero il portafoglio per mettere i nostri bitcoin"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*